Torna indietro

ROBERTO CATTANEO

Di anni 77
14/11/1942 Torino (TO)
24/06/2020 Torino (TO)

Pensieri di Ricordo (1)

Moncalieri, 30 Giugno 2020, 30/06/2020 ore 20:29
Roberto è legato indissolubilmente alla mia infanzia, siamo negli anni '60, era un momento in cui, bambino, attendevo con trepidazione la notte di Natale e la magia dei doni sotto l'albero: i miei genitori fermamente mi mandavano a letto dopo Carosello, e Roberto a quel punto arrivava a casa nostra e lentamente , sera dopo sera, in silenzio costruiva il plastico ferroviario. La cartapesta, la colla fatta con la farina e il bostik erano il materiale necessario per creare la massicciata e fermarvi sopra i binari, il ponte ferroviario era costruito con balsa e fil di ferro, casette e personaggi davano vita al villaggio intorno alla stazione, le luci illuminavano il passaggio a livello. E arrivò così Natale, ricordo che spalancai la porta del salotto di casa e rimasi a bocca aperta, il treno a vapore era lì, che correva sui binari con i suoi vagoni, pronto a portarmi a viaggiare in un magico mondo di fantasia. Oggi ho messo la locomotiva dell'epoca sulla mia scrivania e l'ho qui davanti a me, testimone di un tempo magico che un grande uomo ha saputo riempire di gioia e di sogni. Ciao Roberto. Massimo
Massimo Cravero

Per ulteriori informazioni:

ONORANZE FUNEBRI GIUBILEO

10126 TORINO
Corso Bramante, 56
(vicino Piazza Carducci)
(+39) 011 81 81
(30 linee r.a.) attivo 24 ore su 24
Torna indietro

CASA FUNERARIA GIUBILEO

ELEGANZA E PRIVACY, COMODITÀ D’ACCESSO, ORARIO, PARCHEGGIO

La Casa del Commiato Giubileo, in Corso Bramante 58, è l’alternativa ideale alla camera ardente a casa o in ospedale. Facile da raggiungere con i mezzi pubblici, dotata di un parcheggio riservato, offre eleganza, privacy, comodità d’orario (apertura continuata ore 9-18, chiuso nelle festività civili e religiose). Dispone di dieci salette, decorate dalle opere del pittore Carlo Galfione, ognuna delle quali comprende la camera ardente, un salotto e i servizi. Ogni saletta è perciò una realtà a sé, un ambiente raccolto nel quale onorare chi ci ha lasciati e condividere il dolore della scomparsa.

Alle salette si accede da una grande corte centrale, caratterizzata da elementi simbolici che ispirano pace e raccoglimento: un prato, un albero, un ruscello. Un contesto ovviamente ben diverso dalle camere mortuarie delle strutture, che in qualcuno causano una sensazione di freddezza e disagio.

Ci sono inoltre alcuni ambienti comuni: tra essi l’ampia hall, con un piccolo bar; una saletta attrezzata con giocattoli, per l’eventuale sosta di bambini in compagnia di un assistente; una sala multimediale, per chi intenda celebrare una “cerimonia del ricordo” con musiche e proiezioni d’immagini.

MemoriesBooks, i Libri dei Ricordi